Costa

Panchina con Forrest Gump

Universo Corto a Tuscania: una piccola città votata al grande cinema

Un festival itinerante di cortometraggi internazionale per la 13^ edizione si sposta in un piccolo centro della Maremma laziale, attirando opere eterogenee con ospiti di rilevanza assoluta per la Settima Arte. La piccola Tuscania conferma la sua vocazione artistica e…

Particolare dell'area archeologica di Vulci

Gli scavi di Luciano Bonaparte a Vulci

  Luciano Bonaparte, fratello dell’imperatore francese Napoleone, fu un uomo instancabile, che si dedicò a numerose iniziative. Si avvicinò all’archeologia inizialmente come via di fuga per le ristrettezze economiche cui andò incontro, ma sviluppò una vera e propria passione, che…

Ponte della Badia

Il Parco di Vulci tra archeologia e natura

Il Parco Naturalistico Archeologico di Vulci può essere perfettamente considerato come un perfetto esempio di fusione tra  spettacolare natura incontaminata e archeologia, con numerosi reperti di grande importanza storica. Non mancano quindi i motivi per tuffarsi tra le meraviglie di…

“Pensa alla fine”

“Pensa alla fine”. Una riflessione sulla vita dal passato di Tuscania Andando a zonzo tra le sale del Museo Archeologico di Tuscania, famoso più per i suoi tesori di epoca etrusca, mi è capitato di osservare in una piccola e…

Honirica, mostra d’arte dedicata al sogno

I sogni hanno da sempre un grande fascino sull’uomo e da sempre sono stati visto come messaggeri di verità che vanno oltre la razionalità. Il sogno è lo stato in cui il nostro inconscio può esprimersi senza i condizionamenti sociali…

Etruschi e tavolette di Pyrgi

Gli Etruschi e l’alfabeto punico nella storia delle lamine di Pyrgi

Gli Etruschi furono una civiltà progredita e dedita ai commerci, stanno anche le famose lamine puniche di Pyrgi conservate presso il museo etrusco di Villa Giulia a Roma. Etruschi e Punici intrattennero vere e proprie relazioni commerciali e diplomatiche. In questi rapporti i Fenici avevano un…

L’Agro-falisco dal Neolitico ai primi insediamenti Romani

Sebbene siano stati rinvenuti reperti attribuibili ad epoca ben più antica, nell’Agro Falisco la presenza di insediamenti umani, la cui economia di sussistenza era prevalentemente basata sull’agricoltura e sull’allevamento, si può far risalirecon sicurezza al Neolitico, più precisamente alla cosiddetta facies…