A Montefiascone l’arrivo della Francigena Marathon

L’European Francigena Marathon è giunta alla quinta edizione: la gara non agonistica, che da Acquapendente arriva  a Montefiascone, ha permesso di creare un commubio fra sana attività fisica e cultura. Molti sono stati i visitatori attratti da questi mix: si tratta di una formula che crea un pacchetto di esperienze definito e articolato che contribuisce a rafforzare il posizionamento del territorio a livello commerciale per la presenza turistica, ma non da ultimo capace di dare lustro a un territorio che ha bisogno di essere valorizzato. Sono gli eventi a catalizzare l’attenzione per un luogo e laddove c’è attenzione inevitabilmente si è portati a lavorare di più e meglio per la loro salvaguardia: iniziative di questo tipo vanno lette anche in prospettiva. Le Aziende vinicole, Antica Cantina Leonardi, Cantine Stefanoni, Cantina di Montefiascone, Azienda Falesco e l’Azienda Piana dell’Orso, hanno voluto essere presenti all’arrivo, con un buon bicchiere di vino Est! Est!! Est!!!, attore principale di Montefiascone. I camminatori hanno trovato uno stand enogastronomico di prodotti tipici, in modo particolare quelli forniti dalla società agricola Il Marrugio, mentre Valentina Berneschi, direttrice del Museo dedicato ad Antonio Sangallo il Giovane, coadiuvata dalla guida turistica Simona Sterpa, ha condotto gli speciali visititatori a una visita guidata al museo stesso e alla Rocca dei Papi. Grande la soddisfazione per l’assessore alla cultura Fabio Notazio, che si è occupato dell’organizzazione, coadiuvato dall’intervento della refernte dell’Ufficio Cultura Loredana Smafora. Montefiascone, situata al km 100 da Roma nell’Itinerario della Via Francigena, si è mostrata all’altezza della lunga storia di questo percorso, dove da secoli le storie di viaggiatori giunti da tutta Europa si sono incrociate.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *