“Arte arcana” scolpita al Corso di Montefiascone

Nei mesi di aprile e maggio in Via del Corso di Montefiascone vengono esposti i lavoro dello scultore Flavio Leoni nell’esposizione “Arte Arcana”, che da decenni si dedica all'”arte del levare”, appresa nella Maremma, terra d’origine del padre. Leoni è un artista montefiasconese residente Orvieto e quello che espone nella sua personale è solo un assaggio della sua straordinaria produzione: alcuni lavori erano difficili da trasportare per via delle dimensioni. Già, le dimensioni: nel suo repertorio di creazioni si va da statuine intagliate con il coltello a imponenti porte decorate: nelle mani dello scultore oggetti da falegnameria come la sega e la lima diventano strumenti nel trattare la materia prima dalle fasi preliminari fino a quella finale di definizione dei dettagli. Come soggetto domina la figura femminile che affianca il tema che dà il titolo alla manifestazione: l’arte arcana dei tarocchi con soggetti riferiti al simbolismo esoterico e ai relativi archetipi

.
Da notare che alcune opere sono volutamente esposte incomplete per mostrare alcune fasi del processo relativo prima di arrivare al risultato finale del lavoro completo.
La signora Adriana Maccaroni Barbanti ha dato la disponibilità per la fruizione della sala, mentre l’architetto Paolo Mezzetti ha dato un importante contributo per la realizzazione dell’iniziativa, salutata come una preziosa occasione per rilanciare il centro storico con la valorizzazione dell’arte e la cura per le relazioni e gli scambi culturali come ingredienti cardine. “Il processo per restituire a Montefiascone il ruolo turistico che si merita non può prescindere dal rilancio del centro storico e del corso” ha dichiarato l’assessore alla cultura Fabio Notazio all’inaugurazione della mostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *